Dato che il mio blog si chiama “in viaggio da sola”, adesso che si avvicina il 14 febbraio non poteva mancare un articolo su come passare San Valentino da soli.

Premetto che non sono una che tiene alle tradizioni, alle giornate mondiali, nazionali, festa della mamma, del papà e dei nonni.

San Valentino però, non so perché, mi ha sempre creato una certa ansia da prestazione, sia da single che in coppia.

C’è chi trova molto triste passare questa giornata da soli, chi invece finge di non fregarsene ma in realtà sotto sotto si sente un po’ amareggiato dal fatto di essere single a San Valentino.

Tutti d’accordo che sia una giornata come un’altra, però magari possiamo farla diventare un momento speciale per fare qualcosa per noi che non facciamo tutti i giorni.

Così, ho deciso di chiedere ai miei lettori single su Instagram che cosa faranno per San Valentino da soli, ed ecco cosa è venuto fuori:

Attività alternative per passare San Valentino da soli


Aperitivo con amici single

È la proposta di una mia lettrice single. Un’ottima soluzione per affrontare San Valentino di petto e poi un aperitivo ci sta sempre!

Uscire per andare a conquistare altri single

Ancora più agguerrito il programma di un mio lettore. Tra l’altro secondo me San Valentino è un ottimo giorno per chi vuole fare conquiste, perché molti single saranno fuori per aperitivi (vedi proposta della lettrice di sopra 😊

Fare la spesa di schifezze e strafogarsi sul divano

Proposta da film americano dove chi è stato lasciato si rifugia sul divano con kg e kg di gelato. Anche questa però non è male…

Andare a un workshop sull’amore

Una mia lettrice tornata da poco single mi ha raccontato di questa singolare ma terapeutica attività che farà per passare San Valentino da sola.

Mi pare un’ottima idea per rendere questo giorno un momento utile di crescita e fare qualcosa di buono per sé stessi.

Guardare la tv con pizza e birra

Pizza e birra sono un’accoppiata sempreverde che ha tutto il mio rispetto!

Letto, Netflix e Prosecco

Restando sul filone casalingo, stavolta con un tocco più di classe e un bicchiere di prosecco. Netflix regala sempre grandi gioie, ai single e non!

Mangiare pasta con pesto di pistacchi dalla mia amica

Non c’è cosa migliore che essere single quando anche la tua amica del cuore lo è. Se poi sa anche cucinare bene…

Approfittare di San Valentino per passare un po’ di tempo insieme agli amici e premiarsi con qualcosa di buono da mangiare, è una combinazione ideale.

Leggere storie di amori complicati 

Leggere di amori complicati nella storia e nella letteratura può farci rendere conto di quanto invece siamo fortunati ad essere single ed evitarci tutte quelle tragedie che possono succedere in coppia.

E poi ritagliarci del tempo per leggere un libro anziché stare davanti a uno schermo è un grande regalo che facciamo a noi stessi, perché purtroppo leggere per molti è diventato un lusso quasi inesistente.

Studiare per l’ultimo esame della sessione invernale

Un altro lettore invece mi ha detto che passerà San Valentino a studiare, approfittando quindi del fatto che non è obbligato a portare fuori a cena la fidanzata.

Bravo, buon modo per ottimizzare i tempi!

Andare dal parrucchiere a cambiare look

Cambiare look per una donna (ma credo anche per un uomo) è sempre una soddisfazione e qualcosa che ci fa sentire vivi.

Un nuovo taglio dal parrucchiere, o anche un nuovo colore, sono una bella coccola che facciamo a noi stessi per il giorno di San Valentino.

Guardare in tv un film romantico

Potrebbe sembrare un po’ masochista ma in realtà ho tante amiche che per esempio quando soffrono per amore si torturano ascoltando canzoni tristi d’amore. Si vede che tutto ciò ha un effetto terapeutico, anche se a me sfugge…

Andare a giocare a calcetto

Lo sport è un toccasana e regala adrenalina e serotonina, quindi ci tira su. E poi, stesso discorso di sopra, se il mio lettore avesse avuto una ragazza, altro che partita di calcetto il 14 febbraio, a rischio di restare improvvisamente single!

Guardare le mie foto e sognare

Un mio gentilissimo lettore mi dice che il giorno di San Valentino sognerà guardando le mie foto di viaggi. Perché no, guardare immagini o video che ci fanno stare bene e ci rilassano, può essere un modo semplice ma piacevole di passare San Valentino da soli.

Andare al cinema

Non so voi ma io dico sempre di voler andare al cinema e poi per un motivo o per un altro non riesco mai.

La sera del 14 febbraio fate finta che sia un giorno speciale e concedetevi il lusso di fare qualcosa che non fate tutti i giorni.

Andare al cinema può essere una di queste cose.

Un viaggio a Londra

Con me si sfonda una porta aperta ma un viaggio da soli a San Valentino è quanto di meglio si possa chiedere. Approfittate di questa giornata per uscire dalla vostra zona di comfort e provare questa esperienza.

In questo modo San Valentino passerà liscio come l’olio e saremo così impegnati che non ci accorgeremo nemmeno che si tratta della festa degli innamorati.

Se avete intenzione di viaggiare da soli, leggete anche come fare amicizia in viaggio da soli e come superare il trauma di andare al ristorante da soli.

A trovare un parente a Bangkok

Che bella Bangkok! E che bello visitarla con qualcuno che ci abita e la conosce bene.

Stare con una persona cara a San Valentino (la mia lettrice andrà a trovare sua sorella) inoltre ci farà sentire meno soli, anche se non abbiamo nessun motivo per sentirci soli solo perché siamo single.

Fare Niente

Last but not least, un paio di lettori mi hanno risposto: niente.

La mia mente vola veloce e li immagino già seduti immobili su una sedia per ore a fissare il soffitto ma in realtà spero che niente sia un eufemismo per intendere niente di speciale 😊


Ah, volete sapere cosa farò io? Seguite le mie stories su Instagram e lo scoprirete 😊

E voi single e non, cosa farete per San Valentino? Raccontatemelo nei commenti, se vi va.