Avventure surreali, in viaggio da sola in una località surreale.

Di solito mi innamoro di ogni luogo che visito. Ma di Sunny Beach no, non ti ci puoi innamorare. Almeno che tu non abbia sedici anni e lì abbia vissuto la tua prima cotta estiva, amare Sunny Beach è quasi un controsenso.Qualcuno di voi si starà chiedendo dove si trova questa località dal nome così promettente eppure così vago: Sunny Beach.

Se non sapessi di cosa parlo crederei che si tratti di una bianca spiaggia tropicale, dalle acque cristalline dove si vedono i pesciolini colorati sul fondo, circondata solo da palme e al massimo un piccolo paese di pescatori.

Sunny Beach Mar Nero

Sunny beach – kismihok

Le spiagge di Sunny Beach? Bocciate!

E invece no, a Sunny Beach il fondo del mare non si vede. E a dire la verità neanche a galla si vede l’acqua, perché è circondata da una spessa coltre di alghe marroni e verdi. Di quelle che se ti si appiccicano addosso te le porti dietro fino a sera. Ma a Sunny Beach non solo l’acqua non è limpida, non ci sono neanche le palme e l’antico paesino di pescatori.

La spiaggia è ampia e chiara, questo sì. Ma non si vede quasi perché vi sono ammassati centinaia di ombrelloni e sdraio. Alle spalle della spiaggia c’è solo un distrofico ammasso di cemento, che sembra aver occupato qualsiasi spazio libero in una sorta di corsa al turismo da incubo.

Cemento che prende la forma di hotel, ristoranti, negozi di souvenir tutti uguali e una miriade di bar e locali notturni, posti da 3 chupito a 1 euro, da bevi fino a collassare e vinci un altro cocktail, strip bar, sexy shop e quanto di più tamarro riusciate a immaginare.

Se cercate le soluzioni più convenienti dove dormire a Sunny Beach potete trovare tante proposte di case vacanze su Hundredrooms.it

Sunny Beach spiagge

Locali e divertimenti low cost a Sunny Beach

Sunny Beach è proprio questo. Nata infatti con l’obiettivo di diventare una sorta di “Ibiza low cost” sulle coste del Mar Nero, a 35 km dalla città di Burgas. E diventata in breve tempo una delle località turistiche più frequentate dai giovani soprattutto tedeschi e nordeuropei.

Ma anche noi italiani ultimamente rappresentiamo una buona fetta del turismo del posto. Soprattutto quello maschile, fatto di giovani(e per la verità anche molti meno giovani) italiani a caccia di avvenenti bulgare.

La realtà però è che in questo caso la regola del low cost che vale per i cocktail non è applicabile anche alle donne. Perché qui l’approccio da poveri non funziona: “no money, no party”. Mica sceme le ragazze bulgare…

Sunny Beach nightlife

Sonnenstrand, Sunny Beach, Bulgarien, Bulgaria – Jurgen-PM

Appare chiaro che se vai a Sunny Beach per il mare e la spiaggia hai sbagliato in partenza. Almeno che come spiaggia tu non intenda i tanto noti beach party, che in questo caso vanno per la maggiore e che coinvolgono qui enormi fette di spiaggia.

E che devo ammettere sono piuttosto divertenti e con dei deejay di un certo valore (anche se in realtà a me basta ballare, quindi del valore della musica capisco abbastanza poco).

Il mio viaggio surreale a Sofia

Mi sono trovata in questa surreale località un paio di anni fa. Era il 2013 e una mia cara amica bulgara aveva avuto in prestito da un amico un appartamentino in un residence a Sunny Beach.

Quell’anno ne avevo sentito parlare da più persone come mecca del divertimento e delle feste, quindi l’idea di passarci 10 giorni non mi spiacque affatto. Ero appena tornata da un viaggio da sola alle Hawaii quindi avevo un budget abbastanza scarno.

Mi misi allora in viaggio da sola per Sofia, dove si arriva in poche ore di volo dall’Italia. Atterrai in un semi deserto aeroporto, dove annunciarono uno sciopero dei voli. Il volo successivo ci sarebbe stato tra circa 7 ore.

La prima cosa che speri in questi casi è che l’aeroporto sia dotato di un wifi. Per non spendere dei miliardi in roaming. E invece no, a Sofia non c’era. Quel giorno anche se stanca mi sentivo abbastanza socievole. E poi essendo sola avevo voglia di chiacchierare.

Ricordo che una ragazza, dai tratti molto marcati e gli occhi blu, vestita di tutto punto con borsa firmatissima e tacchi a spillo, di una magrezza non naturale, mi chiese da accendere. Iniziammo a parlare, 1, 2, 3, 4 ore.

Era bulgara, di origine rom, con una bimba e un matrimonio fallito alle spalle. Stava partendo per il Kuwait per raggiungere il suo ricchissimo promesso sposo, al quale aveva dato la mano praticamente via telefono perché non si erano ancora mai visti. Ma lui già le aveva fatto recapitare una costosissima macchina come prova del suo amore.

Mi fece assistere a una loro video chiamata e io non potevo credere che esistessero situazioni così. Uomini così generosi non capitano tutti i giorni. Mi aiutò a passare il tempo prima del mio volo.

Da lì presi il volo per Burgas e poi dopo 30 minuti di auto, arrivai a Sunny Beach.

Sunny beach divertimentoNon posso dire di non essermi divertita. Amo vivere di notte, amo le discoteche, i beach party e amo ballare e anche bere ogni tanto qualche vodka Red Bull o un Margarita. Però a Sunny Beach tutto è all’estremo. Senza classe, in maniera anche un po’ dozzinale. E anche i turisti che arrivano qua sembrano in un certo senso imbarbarirsi a contatto con quel contesto.

La devastazione è qui!

Ho visto giovani vomitare a ogni angolo delle strade, giovanissimi avere dei veri e propri rapporti sessuali nei locali, davanti agli occhi di tutti, ragazzi camminare vestiti solo con minuscoli perizomi alla “Borat” (anche se non nego che questo mi abbia fatto abbastanza sorridere), competizioni in cui se mostravi il seno vincevi da bere.

Gli habitué dei luoghi così mi diranno che probabilmente non c’è nulla di strano, e probabilmente è vero, ma io in un posto così non ci ero mai stata.

Cosa si fa a Sunny Beach?

E’ vero che il posto però è conveniente. Ci sono stata in pieno agosto e i prezzi dei ristoranti, dei cocktail e anche dei negozi di abbigliamento sono assolutamente abbordabili, non solo in confronto alla ben più cara Ibiza, ma anche all’Italia. In molte discoteche inoltre l’ingresso è gratuito. Per lo più, lungo la strada centrale dove si convoglia la vita mondana, ci sono dei bar con musica, dove poi alla fine tutti ballano come se si fosse in discoteca.

Al mattino questa lunga strip non è molto piena. Chi ha fatto festa il giorno prima si sveglia tardi. Ci sono quindi persone di tutti i tipi che vanno in giro per negozi e a prendere un caffè. Dalle 20 in poi circa la strada si trasforma e gli animali della notte vengono fuori nelle loro forme più aberranti.

Sunny beach nightlife

I miei incontri surreali con personaggi strani

La fauna umana è bizzarra e mai ho fatto conoscenza di così tanti personaggi strani in una volta sola. Un famoso rapper bulgaro che canta di droga, soldi e donne con dei video poco edificanti, e che mi corteggia con un poco elegante: “You are so fucking beautiful”, proprio come succede nei film.

Un noto spogliarellista bulgaro, famoso ai media per una relazione con una soubrette locale, e che andava in giro con un terrificante gilet di pelle nera a torso nudo, che per tutta la sera in cui lo conobbi non fece altro che ripetere il mio nome al microfono davanti a orde di turiste impazzite che lo osannavano.

In ultimo, un calciatore irlandese, forse il più ordinario di tutti. Questi sono solo alcuni dei personaggi che ho conosciuto a Sunny Beach. Potrei raccontare oltre, ma in viaggio da sola è un blog di viaggi, quindi non mi dilungherò su questo.

Sunny Beach locali beach partyIn conclusione, forse non c’è una conclusione. Il fatto è che come al solito ritrovo le foto di vecchi viaggi e mi sento in dovere di ridargli una seconda vita raccontandoli. Altrimenti li dimenticherei, ed è come se in quei posti non ci fossi mai stata.

Volete andare a Sunny Beach? Ora che sapete cosa aspettarvi, se questo è il tipo di vacanza che volete (e che a volte ripeto, ci sta), andateci pure, ma senza false illusioni su quello che potete aspettarvi.