Se ti piace questo articolo condividilo con i tuoi amici:

5 facili consigli che ognuno di noi può mettere in atto per fare turismo sostenibile rispettando l’ambiente e le culture locali.

Cosa è il turismo sostenibile?

Il turismo sostenibile è un modo di viaggiare che limita il più possibile l’impatto sull’ambiente.

Chi preferisce questa modalità di viaggio, sempre più importante e necessaria, si impegna a scegliere soluzioni di viaggio che rispettano i territori, la natura, le culture e le comunità locali.

Cosa fa un turista sostenibile?

In realtà fare un viaggio sostenibile è più semplice di quello che pensiamo e davvero bastano piccoli accorgimenti alla portata di tutti. Per noi magari sono dei minimi gesti ma se messi in pratica da tante persone, possono fare la differenza per l’ambiente.

5 consigli per fare un viaggio sostenibile

Ecco 5 consigli per rendere anche i vostri viaggi dei viaggi sostenibili, con poche, semplici scelte.

Viaggiare con mezzi di trasporto sostenibili

Sicuramente i mezzi di trasporto sono tra le cose che impattano di più sull’ambiente e che favoriscono l’inquinamento. Per questa ragione, scegliere dei mezzi di trasporto sostenibili per il prossimo viaggio, può fare una bella differenza.

Se state programmando di spostarvi in auto con un viaggio on the road, potreste scegliere di viaggiare con una Smart, come la nuova Smart #3.

smart #3 auto elettrica

Si tratta di un’auto elettrica, con un tempo di ricarica di meno di 30 minuti, e 0 emissioni di CO2, nel completo rispetto dell’ambiente.

E se volete una vacanza a contatto con la natura, un ottimo modo per visitare i dintorni sono le escursioni in bici o anche delle lunghe salutari camminate.

Fanno bene a voi e all’ambiente e non costano nulla 

Scegliere alloggi eco-friendly

Dopo il mezzo di trasporto, un’altra scelta cruciale per fare un viaggio sostenibile è quella dell’alloggio. Ormai quasi ovunque abbiamo a disposizione tantissimi hotel, b&b, ostelli, camping e resort.

Per selezionare strutture eco-friendly, consiglio di informarsi in anticipo sulle pratiche ambientali adottate e sulle eventuali certificazioni di sostenibilità come il Green Key e il LEED.

È importante quindi considerare quali politiche di gestione dei rifiuti adotta la struttura, quali tipologie di risparmio energetico, ed eventuale uso di materiali eco-compatibili.

Per fare un esempio pratico, quando nei bagni dell’hotel trovate i dispenser grandi di shampoo e bagnoschiuma invece dei campioncini monouso di plastica, oppure i cartelli che invitano a cambiare gli asciugamani solo quando necessario, queste sono buone pratiche per l’ambiente.

Ridurre l’impatto sulla natura

Il rispetto della natura è un altro punto fondamentale per un turismo sostenibile. Quando siete in viaggio, per evitare di sprecare plastica, vi consiglio di portare sempre con voi:

-una borraccia riutilizzabile

-dei sacchetti riutilizzabili

Inoltre, cercate di risparmiare acqua quando possibile. Non è necessario infatti fare delle docce lunghe ore né tenere aperto il rubinetto mentre ci si lava i denti. Per noi è una piccola cosa, ma in realtà gli sprechi di acqua sono enormi!

turista sostenibile cosa fa

Infine, può sembrare banale ma purtroppo non per tutti lo è. Se passate una giornata in spiaggia o nel bosco, quando ve ne andate portate via tutti i rifiuti. E se trovate magari plastica o altri materiali dannosi per l’ecosistema, anche se non sono vostri, sarebbe carino portarli via.

In alcune località vengono organizzate delle giornate di pulizia della spiaggia: partecipate. Sarà utile per l’ambiente e vi farà sentire gratificati.

Sostenere l’economia locale

I viaggi sono fatti di luoghi ma anche di persone. Quando si viaggia in maniera responsabile e sostenibile è importante supportare le comunità locali.

Questo vuol dire in primo luogo rispettare le tradizioni e le culture dei paesi che visitiamo, evitando giudizi ma cercando invece di avvicinarsi alle persone, comunicare con loro e imparare dalle diversità.

Su un piano più pratico è importante privilegiare tra i souvenir l’artigianato locale e scegliere piccoli negozi, ristoranti e tour operator piuttosto che grandi catene commerciali.

Anche a tavola si può fare la differenza, preferendo prodotti a km0 e piatti tipici locali.

Infine, se ne avete la possibilità, scegliete delle esperienze e dei tour che reinvestono parte dei profitti nello sviluppo della comunità locale, specialmente se vi trovate in viaggio in paesi in via di sviluppo.

come fare viaggi sostenibili

Rispettare gli animali

Questo è un punto molto importante e al quale sono piuttosto sensibile. Il rispetto degli animali, anche durante i viaggi, deve essere in cima alle priorità di ogni viaggiatore responsabile.

Prima di partecipare a tour e attività che coinvolgono animali, verificate che gli animali stessi siano rispettati e non siano sfruttati a scopi commerciali. Informatevi prima di prenotare, leggete recensioni e fate ricerche, se non avete informazioni sufficienti.

Inoltre, se partecipate a tour fotografici o altre iniziative con animali selvatici, rispettate sempre le distanze di sicurezza, non toccate gli animali ed evitate di sottoporli a stress inutili.

Infine, verificate che gli eventuali tour operator che avete scelto, adottino politiche a tutela degli animali e del loro benessere.


Questi sono solo alcuni consigli per cercare il più possibile di fare un turismo sostenibile.

E voi, quali scelte mettete in atto per rispettare l’ambiente in viaggio? Raccontatemelo nei commenti 🙂