Come ottenere il visto per l’India, necessario per chiunque voglia recarsi nel paese.

Vi racconto la mia corsa contro il tempo per richiedere il visto indiano e riuscire a partire meno di un mese dopo.

Tante ansie e preoccupazioni, che alla fine sono riuscita a risolvere facilmente, facendo la richiesta di visto tramite agenzia. E ho avuto il visto in meno di due giorni!

Come richiedere il visto per l’India

Qualche settimana fa ho saputo di aver vinto un concorso per un viaggio in India insieme a un gruppo internazionale di altri blogger.

Vi lascio immaginare l’entusiasmo iniziale, considerato soprattutto che non ho quasi mai vinto una competition in vita mia!

Subito mi sono messa in moto per capire come richiedere il visto per l’India. Ce ne sono di diversi tipi, ma nel mio caso ho richiesto un visto turistico.

Devo dire che on line si trova tantissimo materiale in merito, ma spesso confusionario ed è un po’ difficile fare un punto della situazione.

Dato che ci sono appena passata e conosco la frustrazione e l’ansia, cercherò di aiutarvi con una semplice spiegazione.

Cosa fare per richiedere il visto, passo per passo

La prima cosa che ho capito è che, abitando in Emilia Romagna, avrei dovuto fare capo al Consolato di Milano, mentre se fossi stata residente nelle regioni del centro sud, sarei dovuta andare all’Ambasciata di Roma.

Il sito è in inglese, così come il modulo da compilare. Nel form vi saranno richieste informazioni anagrafiche, lavorative, relative al vostro viaggio e i vostri riferimenti per l’India.

Io l’ho scampata per un giorno, ma dal 20 febbraio 2017 bisognerà includere anche le informazioni circa i voli di andata e ritorno per l’India e gli hotel dove si soggiornerà. Nel caso in cui stiate presso privati, lettera di invito e documento di identità dell’ospitante.

NB Prima di compilare il modulo, assicuratevi di avere una foto formato fototessera da caricare direttamente sul form online. Potete fare una scansione oppure usare webcam o cellulare.

L’importante è che risponda ai requisiti indicati qui: https://indianvisaonline.gov.in/visa/index.html

Il modulo andrà poi stampato, firmato e datato.

Se state richiedendo un visto turistico, quando vi si chiederanno i dettagli del visto, specificate “6 months, multiple entries”.

Se sbagliate a compilare il form (io lo ho rifatto 4 volte), non disperate. Potete rifarlo daccapo quante volte volete, tanto farà fede solo quello consegnato all’autorità competente.

  • Il secondo passo è quello di andare in Ambasciata/Consolato, portando, oltre al modulo:

-Il passaporto, con validità di almeno 6 mesi e 3 pagine libere.

Nel caso di passaporto nuovo (posseduto da meno di 6 mesi), dovrete allegare anche il vecchio passaporto. Se non lo avete, vi servirà una dichiarazione in inglese in cui certificate che vi è stato trattenuto dalle autorità.

2 fototessere 5×5 a sfondo bianco. Per mia esperienza vi dico che non è obbligatorio che siano uguali a quella caricata online. Se lo sono, però, è meglio.

Application form compilata e firmata

  • Pagamento di una tassa per la richiesta visto (dai 53 ai 69 euro, a seconda dell’autorità dove verrà richiesto il visto).

Ottenere il visto per l’India tramite agenzia

Data l’urgenza della richiesta e considerato che abito a Parma, ho preferito richiedere il visto per l’India tramite un’agenzia.

Arrivare fino a Milano, fare la coda al consolato, e poi tornare a riprenderlo, sarebbe stata per me una perdita di tempo oltre che una spesa.

Ho conosciuto quindi tramite ricerche sul web, un’agenzia specializzata in visti per l’India, che si trova a Milano, la K & S Service & Consulting S.r.l.

Mi ha dato subito fiducia perché sul sito tutto è spiegato in maniera chiara e semplice.

Ti danno la possibilità di portargli/inviargli la documentazione e poi si occupano loro della consegna dei documenti al consolato. Una volta ottenuto il visto, lo si potrà ritirare a Milano o chiederne l’invio a domicilio.

Qui è spiegato quali documenti sono necessari per ottenere il visto turistico per l’India: http://www.indianvisamilan.com/visti-per-lindia/visto-turistico.html

Come dicevo, per esser più comoda, ho preferito inviare la documentazione tramite corriere e ricevere il visto nella stessa maniera. Tutto ciò mi è costato solo 40 euro in più (con grande risparmio delle spese che avrei sostenuto per andare a Milano).

I tempi per l’ottenimento del visto sono intorno ai 10 giorni.

Con mia grande gioia e sorpresa però, dopo solo 1 giorno e mezzo dall’invio dei documenti, ho ricevuto a casa il mio passaporto con visto indiano.

Mi sento quindi sicura nel consigliarvi l’agenzia K & S Service & Consulting S.r.l. per velocità e professionalità.

E adesso, che ho sia il visto che i biglietti aerei, non mi resta che partire!

Seguitemi che vi racconterò tutto il mio viaggio in Kerala.