#vacanzaviva #dominicusbeach #onlyatviva #tbnet

Del Viva Dominicus Beach, resort all inclusive per le vacanze in Repubblica Dominicana, vi ho già raccontato qualche settimana fa.

Un punto di partenza perfetto per un viaggio da soli e una struttura adatta a chi cerca una vacanza dinamica con tutti i comfort dell’all inclusive.

Ovviamente però quando si viaggia bisogna anche poter scoprire il luogo dove ci si trova, andare in giro e respirare l’atmosfera del posto.

Io ho avuto modo di partecipare a diverse escursioni del Viva Dominicus Beach, ben 5 in una settimana!

Tutte diverse tra di loro e ognuna unica nel suo genere. Non è detto che voi dobbiate farne così tante, o invece magari volete provarne ancora di più. La scelta dipende solo dalla vostra idea di vacanza.

Io vi racconto intanto quelle che ho provato, in modo da darvi un’idea di quello che potrete aspettarvi una volta arrivati in questo paradiso…

Dominibus

Forse la mia escursione preferita, la più completa, che racchiude alcune tappe imperdibili durante le vacanze in Repubblica Dominicana.

Si parte dal Viva Dominicus a bordo di un tipico e colorato bus dominicano aperto ai lati. L’aria dell’isola che ti accarezza il viso mentre si attraversano strade in mezzo alla natura per arrivare alla città de La Romana.

Escursione Dominibus

Qui c’è la visita a una scuola, ovviamente nel rispetto dei bambini, per avere un’idea della vita del posto. Gli spazi sono ampi e aperti e i bimbi piccoli vengono lasciati là fino al pomeriggio dai genitori che lavorano nelle fabbriche. Il nostro arrivo suscita grande curiosità ed entusiasmo, come tutte le novità.

Piccola sosta in un mercato coperto e poi si passa dalla ricca zona di Casa de Campo, dove ci sono le ville di diverse celebrità e il villaggio di Altos de Chavon. Si tratta di una ricostruzione di un villaggio medievale toscano con all’interno un anfiteatro, botteghe, ristoranti e una chiesa.

anfiteatro di altos che chavon

Da qui si ha una vista molto intensa sul verde fiume Chavon.

Altos de Chavon

Altos de Chavon

Molto interessante la visita al museo Taino, dove si ripercorrono le tappe dei nativi della Repubblica Dominicana, dall’insediamento fino al triste sterminio. Anche se non siete appassionati di musei, questo percorso all’aperto saprà stupire e tenere alta l’attenzione. Le scene sono riprodotte con dei manichini a grandezza naturale che mimano gli episodi salienti della storia.

Ultima fermata del Dominibus: una mini crociera sul fiume Chavon a bordo di una sorta di zattera. Qui si balla e si brinda col tipico rum locale mentre si attraversa questo luogo magico che sembra uscito da un film.

Un post condiviso da Diana Bancale (@inviaggiodasola) in data:

Per chi volesse vedere come si fanno i sigari, c’è anche una tappa in un laboratorio dove poter osservare da vicino questa pratica e magari comprarne qualcuno come souvenir.

Giudizio dell’escursione: Completa

Prezzo: 55 dollari 

Isola Saona Exclusive

Prima di partire tutti mi avevano detto che l’isla Saona era un must delle vacanze in Repubblica Dominicana. E dopo ne ho capito il motivo.

Direttamente dal molo del Dominicus si parte con una barca veloce verso la piscina naturale Palmilla, costeggiando il Parco Naturale del Este.

Acqua bassa e azzurrissima e stelle marine giganti. Non le avevo mai viste dal vivo ed è una grande emozione. Mi raccomando però, evitate di toccarle e soprattutto non mettetele mai fuori dall’acqua, potrebbero morire!

stella marina isola Catalina

Stella marina nelle piscine naturali

Da lì si approda verso l’Isla Saona. Colori che sono la quintessenza dei Caraibi, con sabbia bianca sottile, palme e acqua cristallina. E piacevolmente calda…

Un giretto nel villaggio di Mano Juan, dove ci sono solo poche centinaia di abitanti. Qui tutto è pace: animali da cortile che girano liberi, una chiesetta con sedie all’aperto, case colorate e poche cordiali persone.

Per spostarsi ci sono solo un numero limitato di corse in barca, quindi la vita per chi ci abita è veramente tranquilla e pacifica.

chiesa isla Saona

Chiesetta sulla spiaggia a Isla Saona

Infine si arriva alla spiaggia privata del Dominicus: Viva Saona Beach. Incantevole, proprio come nei cataloghi di viaggio. Ristorante sulla sabbia per un pranzo a piedi nudi a base di aragosta, vino e poi ci si rilassa in spiaggia sulle balinesi.

Un post condiviso da Diana Bancale (@inviaggiodasola) in data:


Si torna nel tardo pomeriggio a bordo di un catamarano a vela dove si può ultimare l’abbronzatura e poi godersi il tramonto. E anche qui, musica e bollicine garantite!

Giudizio sull’escursione: Veramente da sogno.

Prezzo: 119 dollari Saona Exclusive, 89 super Saona, 55 Saona combinata

Crazy Wheels

L’escursione in cui ho riso di più. Con le lacrime proprio. È stato l’unico giorno in cui era piovuto, quindi a terra era bagnato e c’era un po’ di fango. E questo ha creato l’ambiente perfetto per correre in buggy in giro per la Repubblica Dominicana sulle strade sterrate.

In due su ogni buggy, abbiamo attraversato villaggi e piantagioni di canna da zucchero. Si parte in gruppo con altri buggies e ovviamente le guide, quindi è tutto molto sicuro.

escursione buggy Viva Dominicus Beach

Vi lascio immaginare quanto ci siamo infangate a prendere le pozzanghere, proprio come i bambini. Molto liberatorio. Dopo il buggy ho provato anche il quad, con il quale abbiamo raggiunto la riva del fiume Chavon.

Giudizio dell’escursione: adrenalinica

Prezzo: 85 dollari

Catalina Snorkeling

Isla Catalina è un’altra isola che rappresenta l’immaginario caraibico con i suoi colori. Un barettino con tetto di paglia sulla spiaggia, qualche negozietto colorato e bambini che ti sorridono. La semplicità della bellezza.

In quest’escursione prima di arrivare all’isla Catalina, ci si tuffa nelle acque blu per fare snorkeling e vedere i fondali e i tantissimi pesci che nuotano nel mare della Repubblica Dominicana.

vacanze in Repubblica Dominicana

Non preoccupatevi, le maschere e l’attrezzatura vengono fornite dal resort e non bisogna essere dei professionisti per immergersi.

Si torna al Viva per ora di pranzo, mentre la partenza è al mattino alle 8.30 dal molo del resort.

Giudizio sull’escursione: rilassante

Prezzo: 44 dollari

Tour a cavallo a Bayahibe

Erano una decina d’anni (forse 20 in realtà) che non salivo su un cavallo e all’inizio il cuore mi batteva abbastanza forte, devo ammetterlo.

Accompagnati da più guide locali (all’inizio del gruppo e in coda) si fa un bel giro passando per il parco nazionale, la spiaggia e si arriva poi alle grotte sotterranee, all’interno delle quali c’è un lago. Una specie di cenote come quelli che avevo visto in Riviera Maya.

Per vedere la mia epica cavalcata sotto la pioggia, date un occhio al video 🙂


Chi lo vuole, può scendere a vedere la grotta e fare il bagno in queste acque dai riflessi blu intensi.

Giudizio sull’escursione: emozionante

Prezzo: 52 euro, Parcque del este, 35 Bayahibe

Altre escursioni del Viva Dominicus Beach

Oltre a quelle che ho provato io ci sono tante altre escursioni del Viva Dominicus Beach tra cui poter scegliere: zipline, safari, visita a Santo Domingo, alle cascate, al parco nazionale Los Haitises e tante altre avventure da provare per le vostre vacanze in Repubblica Dominicana.

E voi, quale escursione vorreste provare?

Per tutte le informazioni e per prenotare la vostra vacanza, potete consultare direttamente il sito web del Viva Wyndham Dominicus Beach: https://vivaresorts.com/repubblica-dominicana/viva-wyndham-dominicus-beach-2/viva-wyndham-dominicus-beach/?lang=it