Cosa mangiare a Napoli, una delle città più apprezzate al mondo per la sua cucina. Ecco alcuni piatti tipici da provare durante un viaggio nel capoluogo campano.

Solitamente chi torna da Napoli, resta piacevolmente sorpreso dalla varietà e dalla bontà della sua cucina.

Io stessa, che ci sono nata, tutte le volte che torno a Napoli, non vedo l’ora di assaggiare quelli che un tempo erano piatti che mangiavo tutti i giorni e che per me non hanno eguali.

Se state per partire per un viaggio verso la città partenopea, preparatevi a una full immersion nel folklore, nei colori del mare e nel calore degli abitanti.


La città ha tanto da offrire e da vedere, come potrete leggere tra gli spunti del magazine Expedia Discover. Un viaggio a Napoli non sarebbe però completo senza averne assaporato la meravigliosa cucina.

Volete dei consigli sui piatti tipici da provare? Ecco allora la mia selezione!

 Cibi tipici da mangiare a Napoli


Gattò di patate (o gateau di patate)

Uno sformato di patate con prosciutto e mozzarella, oppure provola e salumi vari. La crosta è resa croccante dal pan grattato cotto al forno. Un piatto semplice ma molto gustoso. Me lo faceva sempre mia nonna…

gattò di patate

Mozzarella di bufala

La mozzarella di bufala, fatta col latte delle bufale campane, è per me unica al mondo. Ricordate che quando è fresca non va MAI messa in frigo ma tenuta fuori, all’interno del suo siero.

Dopo un giorno, quando non è più fresca, viene conservata in frigo ed utilizzata per cucinare.

Fior di latte e provola

La mozzarella di latte vaccino è chiamata fior di latte, mentre la sua variante affumicata è la provola. Entrambe deliziose, e anche queste quando fresche vanno tenute fuori frigo per non comprometterne il sapore.

Salsiccia e friarielli

Non mangio più carne da anni ma salsiccia e friarielli è un pilastro della cucina napoletana. I friarielli sono verdure amarognole simili alle cime di rapa, che vengono stufate in padella con olio e aglio.

salsiccia e friarielli

Sono un ottimo contorno.

Pizza di scarole

Una delle mie preferite. Si tratta di una pizza ripiena di scarole, cotte insieme a olive, capperi e pinoli che vengono precedentemente rosolati insieme.

Casatiello

Chiamato anche tortano, si tratta di una sorta di torta salata moto nutriente, a base di formaggio, salame e uova. Si mangia per lo più per Pasqua.

Sartù di riso

Timballo di riso che può essere preparato in diverse varianti. Mia nonna lo faceva con mozzarella e funghi, altrimenti si può fare con il ragù napoletano, piselli, pancetta, funghi, fior di latte o provola, polpettine di carne, salsicce e uova sode.

Pizza rustica

La pizza rustica napoletana è una deliziosa torta salata ripiena di ricotta, formaggi e salame piccante. Si può mangiare tiepida o fredda.

Frittata di pasta

È uno di quei piatti che a Napoli si portano in gita o in spiaggia, perché si mangia con le mani come se fosse un panino. Si prepara con la pasta avanzata del giorno prima e le uova, mescolate e cotte come una normale frittata.

frittata di pasta

Io la adoro e mangiata fredda mi piace ancora di più!

Pasta e patate con la provola

La pasta e patate con provola affumicata è un piatto tradizionale della cucina napoletana povera. Irresistibile pur nella sua semplicità.

Pizza

La pizza napoletana non ha bisogno di presentazioni. Soffice e sottile all’interno, col cornicione morbido rialzato. Leggera e facilmente digeribile, grazie alla lunga lievitazione. Quando la pieghi non si spezza, ma resta morbida.

La mia preferita è la classica margherita, fatta con molta salsa di pomodoro, poco fior di latte e basilico.

Pizza fritta

A Napoli è uno dei cibi da street food più conosciuti. L’impasto è fatto con pasta per la pizza ripiena di ricotta, salame e mozzarella e poi fritto.

pizza fritta

Spaghetti con le vongole

Uno dei piatti tipici della cucina napoletana, ormai diffuso e amato in tutto il mondo.

La ricetta originale prevede che vengano preparati in bianco ma ci si può aggiungere anche qualche pomodorino. Le vongole usate sono quelle veraci del Mar Tirreno.

Zucchine alla scapece

Si tratta di un contorno che si prepara tagliando le zucchine a rondelle, friggendole in olio extravergine d’oliva e condendole con aceto e menta.

zucchine-alla-scapece

Melanzane a funghetto

Le melanzane a funghetto sono un contorto a base di melanzane fritte e pomodori ramati, ottime anche per condire la pasta. Uno di quei piatti da mangiare a Napoli adatti a chi ama le verdure.

melanzane-funghetto

I dolci tipici napoletani


Sfogliatella frolla e riccia

Le sfogliatelle ricce e quelle frolle sono uno dei dolci tipici più amati della pasticceria napoletana. Tra i prodotti tipici da mangiare a Napoli meritano sicuramente una menzione particolare.

Babà

Forse il dolce napoletano per eccellenza, preparato con pasta lievitata con lievito di birra e caratterizzato dal sapore al rum.

Cornetto

Fatto di pasta brioche, che lo rende soffice e profumato. Un must della colazione napoletana insieme alla cosiddetta brioche col tuppo.

Pastiera

Dolce tipico della Pasqua a Napoli, fatto con pasta frolla, ricotta e grano.


La cucina napoletana è veramente molto varia e ci sarebbero tanti altri piatti tipici di cui scrivere da mangiare a Napoli.

Questi però sono quelli che secondo me non possono mancare per un primo approccio con la gastronomia di Napoli.

E se dopo questa lettura vi è venuta fame, non vi resta che andare a provare di persona questi piatti tipici della tradizione napoletana!