Miami è la mia città preferita, credo lo sappiate già.

Sarà quel misto di colori e culture, sarà per il suo essere sempre viva e allegra, sarà per la libertà che si respira e il divertimento a ogni angolo.

A Miami ognuno è libero di essere quello che vuole, libero di vestirsi come gli pare senza che nessuno lo additi o giudichi, come purtroppo accade per esempio qui in Italia.

Saranno le sue spiagge bianche immense, sarà la nightlife infinita, fatto sta che dopo le mie vacanze studio a Miami nel 2007, questa città mi è entrata prepotentemente nel cuore.

Quando andare a Miami

Miami ha un clima mite tutto l’anno e tranne casi rari le temperature non scendono sotto ai 15 gradi.

In qualsiasi mese ci sono stata (e sono ormai 7 volte), non ho mai trovato meno di 25 gradi, fatta eccezione per qualche giorno a gennaio nel 2007 quando avevo dovuto comprare una giacchetta perché faceva fresco.

Da giugno a ottobre però la stagione si fa più umida e c’è il rischio di uragani, quindi se ne avete la possibilità, vi conviene scegliere altri mesi.

Prima di partire però, ricordate che prima di qualsiasi viaggio, soprattutto negli Stati Uniti, è fondamentale stipulare una assicurazione di viaggio.

Qui potete trovare le offerte più convenienti per assicurazioni viaggio Miami, con uno sconto del 10%!

Molti desiderano visitare Miami ad agosto. Se è il vostro caso mettete in conto che potrebbe esserci maltempo e in caso di uragani seguite tutte le precauzioni indicate dal governo.

Non è detto che ci siano per forza uragani a Miami ma comunque potrebbero verificarsi piogge che durano anche per qualche giorno (come potrebbero benissimo non esserci o essere sporadiche).

Miami a Natale al contrario è un ottimo periodo.

Per quanto riguarda il meteo a Miami, si va un po’ a fortuna…

In qualsiasi periodo abbiate intenzione di partire però ricordate 2 cose fondamentali prima di ogni viaggio negli USA: richiedere l’ESTA e stipulare l’assicurazione di viaggio.

Qui potete comprarla subito con uno sconto del 10% immediato!

Se non lo avete ancora fatto, leggete della mia esperienza con l’uragano Irma in Repubblica Dominicana.

Cosa fare a Miami e dintorni in 5 giorni

Premetto che se volete una vacanza culturale nel senso stretto del termine, ovviamente Miami non è quello che cercate, nonostante le cose da vedere siano svariate.

Se però avete voglia di vivere una città statunitense dall’atmosfera latina, i colori dei Caraibi e allo stesso tempo fare una vacanza di mare, Miami è proprio quello che fa per voi.

Miami spiagge

Ecco alcuni consigli su cosa fare a Miami se avete pochi giorni a disposizione.

South Beach

South Beach è la a zona più conosciuta di Miami.

Qui potrete ammirare i tipici edifici in stile art déco degli anni 20, passeggiare lungo Ocean Drive, che costeggia l’oceano, e fare shopping nella pedonale Lincoln Road, forse la via più popolare di South Beach.

Non è raro incontrare qui anche celebrità internazionali del mondo dello spettacolo. Io ho incontrato Anna Kournikova, Lenny Kravitz e Mickey Rourke, con il quale ho scambiato anche due parole in un locale notturno.

Anche sulla spiaggia quasi ogni giorno può capitare di imbattersi in un set fotografico o nello shooting di film girati a Miami.

South Beach è la zona che io preferisco sempre per soggiornare perché la più comoda sia per andare in spiaggia che per la vita notturna di Miami.

South Beach Miami

Date un occhio alle offerte di hotel a South Beach a partire da 100 euro a notte.

Little Haiti

Come dice il nome, Little Haiti è il quartiere haitiano di Miami.

Little Haiti è una zona ricca di colori e musica, dove si parlano 3 lingue (creolo, inglese e francese), come potrete notare dalle insegne dei negozi.

Il centro pulsante di quest’area è la 54esima strada, dove troverete le tipiche botánicas, botteghe che vendono gli accessori necessari per la santeria, una religione haitiana simile al voodoo.

Little Havana

La popolazione cubana ha una grande rappresentanza a Miami, dove tra l’altro lo spagnolo è parlato quanto, se non più, dell’inglese.

La via principale di Little Havana e la più caratteristica è Calle Ocho. Fermatevi anche al Cuban Memorial Boulevard e al Brigade 2506 Memorial, monumento costruito per la strage della Baia dei porci del 1961.

Coral Gables

Distretto elegante e molto verde a pochissimi chilometri da Miami e distante circa 20 minuti dall’aeroporto di Miami.

Qui potrete ammirare le eleganti e bellissime ville con giardini impeccabili, la Venetian Pool e lo storico Biltmore Hotel, dove negli anni hanno alloggiato personaggi molto famosi della politica, dello sport e dello spettacolo.

Biltmore hotel Miami

La grande piscina del Biltmore Hotel a Coral Gables

Coral Gables fu edificata nel 1920 da George Merrick, che decise di trasformare il suo sogno in realtà e creare la perfetta città che oggi è Coral Gables.

Coconut Grove

Un altro quartiere che adoro di Miami è Coconut Grove, affacciato sulla baia di Biscayne. Verde ed elegante, è stato uno dei primi insediamenti della città.

Da vedere in zona ci sono il Vizcaya Museum and Gardens, una dimora storica in stile europeo costruita fra il 1914 e il 1922 come residenza invernale di James Deering, un industriale americano appassionato di antichità.

Vizcaya Coconut Grove

Vizcaya Museum and Gardens a Coconut Grove

La villa ospita una delle collezioni più significative di arredi europei negli Stati Uniti.

Bellissimo anche il grande giardino europeo di 40000 metri quadrati.

Downtown Miami

Gli edifici lo stile art déco, nella downtown di Miami lasciano il posto ai grattacieli, tanto che sembra di essere in un’altra città. Questo è il centro economico e finanziario di Miami.

Fate un giro nella zona del Bayfront Park dove si trova il centro commerciale Bayside, affacciato sulla baia di Biscayne e di fronte all’American Airlines Arena.

Da lì partono anche i tour in barca per vedere le ville delle tante celebrità che hanno casa o abitano a Miami, primo fra tutti, il mio amato Enrique Iglesias! Alcune sono veramente spettacolari.

Potete raggiungere la downtown di Miami con il Metromover, una metropolitana sopraelevata.

downtown Miami

Visitate qui il Metro-Dade Cultural Center e il museo d’arte di Miami.

Wynwood

Wynwood è un nuovo distretto (ex area industriale) sorto da qualche anno e in poco tempo diventato un centro artistico e culturale di grande richiamo internazionale.

La street art è sicuramente la protagonista di quest’area, che fa parte della downtown di Miami.

Se siete appassionati di arte qui potrete visitare più di 70 gallerie d’arte (il numero è in continuo aumento) e passeggiare ammirando la street art sui muri degli edifici.

street art a Wynwood

Wynwood è anche una delle zone più di moda per la vita notturna di Miami, dato che ospita alcune delle birrerie migliori di Miami.

Escursioni da Miami

Cosa vedere nei dintorni di Miami?

Ecco alcune escursioni che vi consiglio. Potete prenotarle online, per esempio su Get Your Guide, dove troverete dei prezzi molto più convenienti rispetto a comprarli in loco.

Crociera alle Bahamas

Le Bahamas, isole caraibiche da sogno nell’Oceano Atlantico, si possono raggiungere facilmente da Miami con delle crociere. Ce ne sono di diversa durata e prezzi, da una notte a una settimana.

Key West

Key West è il punto più a sud degli Stati Uniti. Si tratta di un’isola appartenente all’arcipelago delle Keys che si trova a sud di Miami.

Famosa anche perché amata da molti personaggi famosi, come per esempio Hemingway, è un piccolo gioiello caraibico. Case colorate, musica e atmosfera spensierata sono gli aspetti che colpiscono subito.

key west, florida

Inoltre, il viaggio per raggiungere Key West da Miami è spettacolare, dato che si attraversa il Seven Mile Bridge, un ponte sospeso sull’oceano.

Potete prenotare il tour da Miami a Key West direttamente online qui a soli 25 euro!

Sawgrass Mills

Per gli appassionati di shopping, consiglio una tappa anche al Sawgrass Mills che è uno dei centri commerciali più grandi degli Stati Uniti nonché il quarto outlet più esteso del mondo.

Si trova a circa 40 minuti da Miami.

Everglades

Parco nazionale costituito da paludi dove vedere gli alligatori nel loro habitat naturale. Ve ne ho parlato nel mio articolo sul viaggio on the road negli Stati Uniti del sud.

alligatori alle Everglades

Alligatori alle Everglades

Potete prenotare il vostro tour delle Everglades direttamente qui a soli 22 euro!

Eventi a Miami

Miami ospita tutto l’anno dei grandiosi eventi artistici, musicali e legati al mondo del food.

Per gli amanti della musica elettronica consiglio il WMC che si svolgerà in marzo.

Cercate qui offerte per hotel a Miami durante il Winter Music Conference.

Tra gli eventi più importanti segnalo anche l’Art Basel a dicembre e il Coconut Grove Arts Festival, uno dei principali festival d’arte outdoor, a febbraio.

Noleggiare un’auto a Miami e dintorni

Per spostarvi con comodità a Miami e dintorni, vi consiglio di noleggiare un’auto. Si trovano macchine a noleggio a partire da 20 dollari al giorno e la benzina negli Usa è piuttosto a buon mercato.

Potete noleggiare l’auto direttamente in aeroporto o in diversi punti della città.


Ecco, ora che sapete cosa vedere a Miami e dintorni, vi consiglio di prenotare i voli per Miami e partire. Ormai, prenotando con anticipo, si trovano voli diretti per Miami a partire da 250 euro andata e ritorno.

Buon viaggio e fatemi spere cosa ne pensate della mia città del cuore.


Se vi è piaciuto questo articolo su Miami e dintorni, forse potrebbero interessarvi anche:

Dove dormire a Miami

Booking.com

Tour da fare a Miami